Premio speciale a Carne, di Massimo Felice Nisticò ()

di Redazione, del 23 ottobre 2012

Carne, il romanzo di Massimo Felice Nisticò si aggiudica il premio speciale della Giuria della VIII edizione del "Premio Letterario Nazionale G. A. Arena Città di Acri". La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 27 ottobre alle ore 17.00 presso il Palazzo Sanseverino-Falcone di Acri.

Il libro

Un avvincente noir che apre uno squarcio su una oscura realtà di cui ancora si sa molto poco: il traffico internazionale d’organi umani. Ma la carne di cui parla il romanzo è la materia stessa della natura umana, nella quale coabitano, non senza conflitti, le vette dell’ingegno e gli abissi delle perversioni, la forza della coesione familiare e la debolezza delle frustrazioni personali, le aspirazioni più nobili e le pulsioni più bestiali. La carne è la materia biologica che genera sogni e incubi. E questa carne, così tanto caduca eppure immortale, è il terreno sul quale il destino gioca a scacchi col potere, in una lotta eterna nella quale ciascuno può scoprirsi preda o predatore. Suo malgrado.