Lisa Sarti, Micheal Subialka, Carlo Di Lieto

Scrittura d’immagini

Pirandello e la visualità tra arte, filosofia e psicoanalisi

Cartaceo
14,25 15,00

Questo volume a tre voci propone uno studio originale dell’immaginario pirandelliano. Gli autori teorizzano l’incidenza della visualità nella produzione artistica e nel pensiero di uno dei più noti esponenti del Modernismo, affrontandola da prospettive

Questo volume a tre voci propone uno studio originale dell’immaginario pirandelliano. Gli autori teorizzano l’incidenza della visualità nella produzione artistica e nel pensiero di uno dei più noti esponenti del Modernismo, affrontandola da prospettive diverse (letteraria, filosofica, psicoanalitica e pittorica). Fonte di stupore e meraviglia, il vitalismo delle immagini costituisce un tratto distintivo della poetica pirandelliana, definendo la rappresentabilità dell’idea che si plasma in narrativa iconografica da un lato e in principio estetico dall’altro. Si richiama qui l’attenzione su un’immaginazione raffigurabile e multimediale di squisita sensibilità modernista, che problematizza questioni legate alla rappresentazione e alla riconfigurazione dell’ironia romantica, nonché al loro riposizionamento nel discorso filosofico all’inizio del ventesimo secolo.

Ti potrebbe interessare…