La vita oltre l'euro (Il Giorno)

di Magdi Cristiano Allam, del 03 ottobre 2014

,

La vita oltre l'Euro

Esperienze e visioni di un economista pragmatico

Da Il Giorno del 3 ottobre

Caro Direttore, prendendo spunto dal libro-conversazione "La vita oltre l'Euro" (Rubbettino) in cui ti confronti con l'imprenditore ed economista Ernesto Preatoni, ritengo che sia finalmente arrivato il momento di aprire in Italia un dibattito serio, civile e senza pregiudizi ideologici sul tema della moneta unica, per pervenire ad una scelta condivisa e responsabile che corrisponda al bene comune e al supremo interesse degli italiani.
E quanto ha fatto con straordinario acume Paolo Savona, che ha curato la - prefazione, partendo da una indubbia fede europeista e pervenendo alla scelta di un'uscita ordinata dall'Eurozona per salvaguardare la stabilità monetaria dei Paesi che vi aderiscono. E quanto sta accadendo in Francia dove il presidente Hollande, in un affannoso tentativo di contenere l'inarrestabile ascesa elettorale di Marine Le Pen che chiede l'uscita dall'euro, ha appena detto che «rifiuta l'austerità».
Persino in Gran Bretagna, che non ha adottato l'euro, il premier Cameron, anche lui per frenare il crescente consenso di Nigel Farage che chiede l'uscita dall'Unione Europea che comunque condiziona le politiche nazionali imponendo l'80% delle leggi, ha indetto un referendum nel 2017 assumendo delle posizioni sempre più dure con l'Eurocrazia.
Ebbene non è possibile che l'Italia continui ad assumere un comportamento passivo, limitandosi a rassicurare la Merkel che faremo fino in fondo «i compiti» che ci sono stati impartiti, anche a discapito dell'interesse nazionale. Nel tuo colloquio con Preatoni emerge bene come l'euro abbia seriamente danneggiato la nostra economia reale, come le nostre imprese siano condannate a morire essenzialmente perché si riduce la massa monetaria in circolazione, come noi tutti siamo inesorabilmente destinati al suicidio continuando a contrarre debito per ripianare il debito.
Ecco perché il dibattito sull'euro e sul riscatto della sovranità monetaria che ti invito a promuovere sul «Giorno» è tutt'altro che ideologico. Oggi più che mai è una questione di vita o di morte per le nostre imprese, per la nostra società e per la nostra civiltà.

Di Magdi Cristiano Allam

Clicca qui per acquistare il volume con il 15%