Andrea Margaritelli

Thadea

La figlia segreta di Carlo V

Cartaceo
14,25 15,00

Sebbene possa apparire un romanzo, si tratta di una storia vera. È la singolare vicenda di una donna tenace che trascorse un’intera vita di solitudine nascondendo al mondo la propria identità. E poi lottò fino alla morte per essere

Sebbene possa apparire un romanzo, si tratta di una storia vera. È la singolare vicenda di una donna tenace che trascorse un’intera vita di solitudine nascondendo al mondo la propria identità. E poi lottò fino alla morte per essere riconosciuta. Non tanto come figlia, ma come persona, come creatura degna di esistere e di poter scandire a chiare lettere il proprio nome, prima ancora che reclamare il titolo di principessa. Si spense infine come uno stoppino esausto, e fu inghiottita nell’oblio. Non senza aver prima trovato la forza di rivolgere al cielo la sua ultima supplica: che il Tempo, con la stessa onestà del mare, potesse un giorno restituire la “pura, netta e chiara Verità”. Sorprendentemente inabissata per mezzo millennio – affiorata solo a tratti, trascurata oppure non creduta – la storia di Thadea è infine riemersa nella sua interezza.

Questa seconda edizione – pubblicata da Rubbettino in occasione del cinquecentenario della nascita di Thadea – si arricchisce del testo inedito “Solo per la Verità” a firma di Maria Grazia Calandrone.

A lei va un ringraziamento speciale per la generosità d’animo e per la straordinaria intensità con cui ha saputo dare voce contemporanea a una preghiera soffocata, un flebile sussurro raccolto dal passato. Nella rappresentazione teatrale le parole della poetessa si intrecciano mirabilmente alla musica di UmbriaEnsemble.

Con una certa emozione sentiamo qui di restituire alla “minima indegnia e inutilissima serva Tadea” ciò che in vita le era stato negato e che tanto invece aveva desiderato. Cioè il semplice diritto di consegnare alla Storia il proprio vero nome: Thadea d’Asburgo, figlia di Carlo V Imperatore.

(Andrea Margaritelli)

 

 

Rassegna

Condividi