Daniela Pietragalla

Nessuno ha figli

Storie di donne e di bambini in guerra nella narrativa di Laudomia Bonanni (1907-2002)

Cartaceo
12,35 13,00

Il volume intende contribuire, nel ventennale della morte, alla riscoperta di Laudomia Bonanni (L’Aquila 1907-Roma 2002), narratrice abruzzese assai apprezzata nell’Italia degli anni ’60 e ’70 e anche all’estero, scivolata poi in un

Il volume intende contribuire, nel ventennale della morte, alla riscoperta di Laudomia Bonanni (L’Aquila 1907-Roma 2002), narratrice abruzzese assai apprezzata nell’Italia degli anni ’60 e ’70 e anche all’estero, scivolata poi in un progressivo e immeritato oblio. In primo luogo, viene presentato un quadro generale della vita e delle opere della Bonanni e dei temi a lei più cari: le problematiche legate alla femminilità, il confronto con la maternità e il maternage, la guerra reale e metaforica, l’infanzia. In particolare, attraverso un’ampia ricerca delle diverse fonti e la rilettura di testi di rara reperibilità, il volume si sofferma sull’attualità e modernità delle protagoniste dei vari romanzi e racconti analizzando l’interessante ma ancora poco conosciuta produzione per l’infanzia.

Condividi