Learning city e diversità culturale

a cura di Paolo Di Rienzo e Liliosa Azara

Cartaceo
14,25 15,00

Il volume presenta due temi cruciali, learning city e diversità culturale, al centro dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, delle politiche e delle prospettive scientifiche e culturali più innovative. Nella cornice di

Il volume presenta due temi cruciali, learning city e diversità culturale, al centro dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, delle politiche e delle prospettive scientifiche e culturali più innovative. Nella cornice di un’attività di ricerca, intrapresa dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre, su apprendimento permanente tra diversità e inclusione, la learning city è proposta, in prospettiva nazionale e internazionale, con un approccio diversificato e multidisciplinare. Le città, metafora ed espressione territoriale, sociale, politica e culturale, possono essere mobilitate per un utilizzo efficace delle loro risorse, al fine di promuovere e arricchire il loro potenziale umano, sostenere la crescita personale lungo l’arco della vita, dare impulso allo sviluppo dell’uguaglianza e della giustizia sociale, insieme con il mantenimento di una coesione armoniosa. La learning city contempla la human security, la buona governance, la tutela della salute e dell’ambiente, lo sviluppo autopropulsivo, quali valori fondanti di una nuova costituzione civile.

Ti potrebbe interessare…