Valentina Antoniol

Foucault critico di Schmitt

Genealogie e guerra

Cartaceo
19,00 20,00

La nostra attualità ci interroga sulla comprensione della guerra e sullo statuto del suo rapporto con la politica. Questo libro si misura con tale questione e lo fa a partire dalle riflessioni di Michel

La nostra attualità ci interroga sulla comprensione della guerra e sullo statuto del suo rapporto con la politica. Questo libro si misura con tale questione e lo fa a partire dalle riflessioni di Michel Foucault sull’argomento, le quali vengono messe in relazione con le posizioni di Carl Schmitt: un confronto tra due diverse genealogie che è stato raramente praticato e sul quale la letteratura è all’oggi ancora esigua. Tenendo conto dei manoscritti inediti conservati presso gli archivi del Fonds Michel Foucault, viene mostrato che il modello polemocritico
foucaultiano si costruisce sulla base di alcune rilevanti prossimità teoriche rispetto alla formulazione schmittiana della teoria del politico e si sviluppa come una critica radicale verso questa. Pensare Foucault come critico di Schmitt si rivela non solo importante ai fini della comprensione del pensiero del filosofo francese, ma anche fondamentale per indagare l’attualità dei due autori rispetto al tema della guerra.

Indice

Introduzione
Ringraziamenti

Parte prima – Michel Foucault
Capitolo primo. La guerra come nodo strategico nell’opera di Foucault
1. A partire da Difendere la società 
1.1 Al cuore della produzione foucaultiana
1.2 La permanenza del discorso sulla guerra
2. Genealogia, potere, guerra
2.1 L’influenza di Nietzsche
2.2 «Per prendere posizione»
3. Dalle rivolte popolari alla guerra civile 
3.1 Teorie e istituzioni penali 
3.2 La società punitiva 

Capitolo secondo. Lo schema polemocritico e la sua crisi
1. La completa elaborazione dello schema polemocritico 
1.1 La proposta teorico-strategica
1.2 Lo schema polemocritico e la critica
2. Duplicità dell’analisi: i percorsi genealogici oltre la proposta strategica
2.1 Il discorso come guerra
2.2 Il discorso storico-politico
3. Trasformazione della guerra e abbandono del modello 
3.1 Dalla guerra delle razze al razzismo di Stato
3.2 L’ombra di Schmitt

Parte seconda –  Michel Foucault – Carl Schmitt: quale confronto?
Capitolo terzo. Schmitt pensatore della guerra
1. Tra l’impossibile e il necessario 
1.1 Che fare di Carl Schmitt?
1.2 Eccezione, decisione, sovranità
2. Il politico 
2.1 Il politico e la guerra
2.2 Il politico e lo Stato
3. Un’attualità crepuscolare
3.1 Spazializzazione e despazializzazione
3.2 Il concetto di guerra nel diritto internazionale

Capitolo quarto.
Un “altro” Foucault: a partire da Schmitt , contro Schmitt
1. La celata presenza schmittiana 
1.1 Il difficile percorso di Schmitt in Francia
1.2 Tra i manoscritti del Fonds Michel Foucault
2. Dissonanti assonanze
2.1 Due diverse tradizioni
2.2 In atto, in potenza
3. La critica di Foucault a Schmitt 
3.1 Decostruzioni: del diritto e della sovranità
3.2 «Bisogna difendere la società. Bisogna attaccare la società»

Bibliografia
Indice dei nomi

Condividi