Danilo Chirico

Storia dell’antindrangheta

Cartaceo
15,20 16,00

Storia dell’antindrangheta ricostruisce per la prima volta i movimenti per l’occupazione delle terre, le lotte politiche e per il lavoro, le vertenze ambientaliste, le denunce della Chiesa, i conflitti sociali, i cortei studenteschi, le

Storia dell’antindrangheta ricostruisce per la prima volta i movimenti per l’occupazione delle terre, le lotte politiche e per il lavoro, le vertenze ambientaliste, le denunce della Chiesa, i conflitti sociali, i cortei studenteschi, le vicende personali e collettive di tutti coloro che in Calabria hanno combattuto una dura e rischiosa battaglia contro la criminalità organizzata dal secondo Dopoguerra ad oggi. Ripercorre anche i fatti della storica manifestazione “Reggio-Archi” del 6 ottobre 1991 quando – unica volta in 60 anni – la Marcia per la Pace lascia il tradizionale percorso Perugia-Assisi e si trasferisce in Calabria. Quel giorno decine di migliaia di persone provenienti da ogni parte dello Stivale sfilano contro la ’ndrangheta: un evento che segna la nascita dell’antimafia sociale in Italia. Il quadro che emerge riscatta il popolo calabrese, spesso ingiustamente bistrattato: l’importante, e sin qui negata, Storia dell’antindrangheta custodisce infatti idee e strumenti utili alla necessaria rigenerazione del movimento antimafia del nostro Paese.

Indice

Prefazione di Enzo Ciconte

Introduzione
Per fatto personale, e politico

Nota dell’autore e ringraziamenti

Capitolo 1
Calabria terra di antindrangheta

Capitolo 2
6 ottobre 1991: nasce l’antimafia sociale in Italia

Capitolo 3
Trent’anni di antindrangheta sociale in Calabria

Capitolo 4
Le mafie globali e un movimento da rifondare. Appunti per un’antimafia popolare

Rassegna

Condividi