Salvatore Botta

Politica e calamità

Il governo dell'emergenza naturale e sanitaria nell'Italia liberale (1861-1915)

Cartaceo
27,55 29,00

Il volume affronta il tema delle catastrofi naturali e sanitarie nell’Italia post-unitaria ponendo l’accento non sulla pura cronaca delle calamità che colpirono la penisola tra Otto e Novecento, ma sugli esiti politici e istituzionali

Il volume affronta il tema delle catastrofi naturali e sanitarie nell’Italia post-unitaria ponendo l’accento non sulla pura cronaca delle calamità che colpirono la penisola tra Otto e Novecento, ma sugli esiti politici e istituzionali prodotti dalla «crisi» dettata dall’emergenza. Ciò allo scopo di fornire un quadro degli strumenti normativi, delle pratiche amministrative e del dibattito pubblico che in età liberale scandirono, anche per questa via, l’evolversi del ruolo dello Stato e delle sue articolazioni. Attraverso quindi uno studio di lungo periodo il libro intende offrire una riflessione sul processo di costruzione dello Stato-nazione e della legittimazione politica in Italia utilizzando come «cartina tornasole» uno strumento d’analisi, la calamità, quasi del tutto ignorato dagli storici e che invece meriterebbe di essere valorizzato al pari di altri fattori straordinari di discontinuità (guerre, nascita di nuovi soggetti politici, ecc.).

Ti potrebbe interessare…