Danilo De Salazar

Poetica dell’altrove

Nichita Danilov, Aglaja Veteranyi e A.E. Baconsky

Cartaceo
11,40 12,00

L’altrove rappresenta l’inesorabile destino dell’uomo, l’ineludibile presa di coscienza di trovarsi proiettati in un luogo – intimo, sociale o cosmico – che trascende il proprio essere e impone di confrontarsi con una realtà che

L’altrove rappresenta l’inesorabile destino dell’uomo, l’ineludibile presa di coscienza di trovarsi proiettati in un luogo – intimo, sociale o cosmico – che trascende il proprio essere e impone di confrontarsi con una realtà che travalica i confini definiti dell’esperienza individuale, un processo non sempre consapevole, ma in ogni caso necessario all’autoriconoscimento. Al centro del presente volume si colloca la riflessione sulle forme e i modi in cui tale processo si manifesta all’interno dell’opera di tre autori romeni Nichita Danilov, Aglaja Veteranyi e A.E. Baconsky – in cui l’altrove si configura come sfuggente approdo di un’anima dispersa che ha bisogno di ridefinirsi nel quadro di un’esistenza dal perimetro incerto.

Ti potrebbe interessare…