Alessandro De Virgilio

Pacchetto Colombo

Gioia Tauro, Lamezia Terme, Saline Joniche: la truffa dell'industrializzazione fantasma in Calabria

Cartaceo
14,25 15,00

All’indomani dei moti del 1970 per Reggio capoluogo di regione, il governo varò un pacchetto di iniziative per lo sviluppo della Calabria che si rivelò un fallimento. Esso prevedeva un centro siderurgico a  Gioia

All’indomani dei moti del 1970 per Reggio capoluogo di regione, il governo varò un pacchetto di iniziative per lo sviluppo della Calabria che si rivelò un fallimento. Esso prevedeva un centro siderurgico a  Gioia Tauro, stabilimenti della Liquichimica a Saline Ioniche e della Sir a Lamezia Terme. Il primo non fu mai realizzato nonostante la costruzione del più grande porto del Mediterraneo progettato al suo servizio. Sir e Liquichimica costruirono, con cospicui investimenti statali, complessi industriali mai entrati in esercizio. Alla grande illusione si aggiunge il polo tessile del Cosentino, in gran parte inattuato. Liquichimica e Sir crollarono sotto il peso dei loro debiti, nonostante l’apporto di denaro pubblico e, nel caso della Liquichimica, anche per la mancata omologazione delle Bioproteine che avrebbero dovuto essere prodotte nella fabbrica. Una vera e propria beffa per la Calabria. Il pacchetto prese il nome di Emilio Colombo, il premier che lo annunciò in Parlamento.

Indice

Introduzione

La Calabria in prima pagina

I moti

L’annuncio di Colombo

Il miraggio dell’acciaio

La Finsider in Brasile

“Il pacchetto è un’opera letteraria”

Andreotti inaugura i lavori del porto

La marcia su Roma dei 30.000 calabresi

Il naufragio della Sir

La beffa di Saline Joniche

La partita del tessile e l’acciaio di Schiavonea

Un fallimento italiano

Rassegna

Condividi

collana: Varia, bic: HBJ, 2022, pp 148, Italiano
, , ,
isbn: 9788849873764