Luciano Radi

Memorie di una lumaca

Cartaceo
5,95 7,00

Sono molti, ancora, ad essere convinti che chi non ha il dono della ragione e della parola, non è in grado di comunicare, di trasmettere e di ricevere messaggi. È una credenza che bisogna

Sono molti, ancora, ad essere convinti che chi non ha il dono della ragione e della parola, non è in grado di comunicare, di trasmettere e di ricevere messaggi. È una credenza che bisogna sfatare. Il linguaggio non si realizza solo con la parola, codice superiore ad ogni altro; gli animali hanno un loro vocabolario ricco ed espressivo. Comunicano con segnali acustici, colori, odori, onde, danze, luci, ritmi, atteggiamenti e posizioni del loro corpo. L’uomo non sempre li percepisce, ma ciò che l’uomo non è in grado di vedere, di udire, di toccare, non è detto che non esista. Francesco ha intuito che il linguaggio di ogni specie è in verità un dialetto sottesa da una lingua madre, universale, che consente la comunicazione cosmica.

Condividi

collana: Gli scarabei, 2002, pp 104
isbn: 8849802887