Le lobbies: queste “conosciute”

a cura di Mario Caligiuri

Cartaceo
9,81 10,33

Ci sono argomenti dei quali in Italia si preferisce non parlare. Tra questi indubbiamenteci sono le lobbies, che vengono spesso citate ma studiate solo marginalmente.Eppure tutti inevitabilmente facciamo i conti con queste realtà, che

Ci sono argomenti dei quali in Italia si preferisce non parlare. Tra questi indubbiamenteci sono le lobbies, che vengono spesso citate ma studiate solo marginalmente.Eppure tutti inevitabilmente facciamo i conti con queste realtà, che non sono affattoignote. Tutt’altro. Appunto per questo il volume è stato intitolato:“Le lobbies: queste“conosciute”. E le lobbies sono“conosciute” perché si sa benissimo cosa fanno igruppi di pressione o di interesse, ma di ciò non si discute, né se ne approfondiscono ivari aspetti. Dalla raccolta di saggi pubblicati in questo libro emerge che il lobbismoin Italia rappresenta un’area della comunicazione istituzionale necessariamente daregolare, dando trasparenza alle inevitabili relazioni tra portatori di interessi e pubblicaamministrazione.Solo così i cittadini potranno verificare la linearità ed i costi delle scelte pubbliche.Attraverso la comunicazione istituzionale, peraltro, il fenomeno del lobbismo può acquistare, com’è indispensabile, una legittimazione sociale. Si tratta di un fenomenocrescente, che va regolato non solo a livello nazionale ma anche nell’ambito comunitarioe regionale. Questa pubblicazione può rappresentare un prezioso contributo allostudio del fenomeno in quanto approfondisce per la prima volta in Italia il lobbismointeso come area della comunicazione istituzionale.

Rassegna

Eventi

Condividi

collana: Comunicazione pubblica, bic: JPWD, 2001, pp 94

isbn: 9788849800470