Rémi Brague

La saggezza del mondo

Storia dell'esperienza umana dell'universo

20,90 22,00

Spazzatura gettata sui piedi del caso o modellino di un Dio troppo giovane e inesperto, scaraventato negli spazi siderali e abbandonato a se stesso fino ad esaurimento? Ordine costituito (cosmos) o infinito caos? Quale

Spazzatura gettata sui piedi del caso o modellino di un Dio troppo giovane e inesperto, scaraventato negli spazi siderali e abbandonato a se stesso fino ad esaurimento? Ordine costituito (cosmos) o infinito caos? Quale

Spazzatura gettata sui piedi del caso o modellino di un Dio troppo giovane e inesperto, scaraventato negli spazi siderali e abbandonato a se stesso fino ad esaurimento? Ordine costituito (cosmos) o infinito caos? Quale nesso intercorre tra la comprensione che l’uomo ha del mondo e quella che ha di sè?
È a partire da queste domande che Rémi Brague sviluppa una profonda indagine sul divenire storico dell’idea di mondo.
Dall’antichità preclassica e classica fino all’incontro con l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam, Brague indaga sulla cosmologia evidenziandone le ricadute antropologiche ed etiche per giungere infine alla trasposizione della totalità del mondo dal lato del soggetto.
«Ognuno è un tutto per se stesso perché, una volta morto, il tutto sarà morto per lui». (Pascal)
L’idea di mondo e quella di uomo sono da pensare nella loro reciproca appartenenza. X

Condividi