Sergio De Nardis, Fabrizio Traù

Il modello che non c’era

L'Italia e la divisione internazionale del lavoro industriale

Cartaceo
27,00

La posizione assunta dall’Italia nell’ambito della divisione internazionale del lavoro industriale presenta un carattere di forte specificità, che si esprime in una sostanziale divergenza del suo modello di specializzazione produttiva rispetto sia a quello

La posizione assunta dall’Italia nell’ambito della divisione internazionale del lavoro industriale presenta un carattere di forte specificità, che si esprime in una sostanziale divergenza del suo modello di specializzazione produttiva rispetto sia a quello degli altri principali paesi industriali che a quello delle economie emergenti.
I diversi capitoli di questo libro documentano l’effettiva intensità del fenomeno, le sue implicazioni sui risultati economici dell’industria di trasformazione e (soprattutto) quelle sulle condizioni di efficienza di lungo periodo del sistema produttivo nazionale.