Luca Tescaroli

I misteri dell’Addaura

...ma fu solo Cosa Nostra? Con scritti introduttivi di Nando Dalla Chiesa, Francesco Viviano e Guido Ruotolo

Cartaceo
12,26 12,91

Quello che accadde all’Addaura il 21 giugno del 1989, quando fu rinvenuto nella villadi Giovanni Falcone, su una piattaforma in cemento, un borsone da sub con dentrouna cassetta metallica con esplosivo innescato da due

Quello che accadde all’Addaura il 21 giugno del 1989, quando fu rinvenuto nella villadi Giovanni Falcone, su una piattaforma in cemento, un borsone da sub con dentrouna cassetta metallica con esplosivo innescato da due detonatori elettrici, rappresentail punto di partenza dell’analisi del Pubblico Ministero Tescaroli. L’autore propone ailettori , come nel caso del libro Perché fu ucciso Giovanni Falcone , stralci della suarequisitoria rivisitati secondo una sintesi ragionata. Ovvero la ricostruzione dei fattiper quelli che sono emersi dal dibattito processuale. Il libro ha il merito di farci tornarea quel tempo che fu misterioso e avvelenato come pochi altri. Ci riporta a quel momentoe al suo lungo, tormentato contesto, con lo stile narrativo del processo, diventatoin Italia documento di storia civile e politica come in poche altre epoche e in pochialtri paesi. Un processo imbastito sul lavoro svolto in trincea dallo stesso Autore,giovane magistrato giunto in Sicilia dal Nord negli anni delle stragi..

Rassegna

Eventi

Condividi

collana: Problemi aperti, 2001, pp 252
, ,
isbn: 9788849800524