Corrado Dollo

Filosofia e medicina in Sicilia

a cura di Giancarlo Magnano San Lio, Giuseppe Bentivegna, Santo Burgio

Cartaceo
22,80 24,00

Introduzione di Santo Burgio

Il volume rappresenta la terza delle quattro parti previste per la raccolta integrale dei saggi editi e inediti di Corrado Dollo. Dedicati essenzialmente alle vicende della filosofia, della medicina e delle

Introduzione di Santo Burgio

Il volume rappresenta la terza delle quattro parti previste per la raccolta integrale dei saggi editi e inediti di Corrado Dollo. Dedicati essenzialmente alle vicende della filosofia, della medicina e delle istituzioni di cultura, i saggi sono legati agli ampi lavori che l’Autore ha pubblicato nel 1979 e nel 1984; riprendono autori e problemi, che vengono approfonditi attraverso nuovi materiali, come nel caso di Marcello Malpighi e Giovan Battista Hodierna, e nuove riflessioni storiografiche.
Il problema storiografico della Sicilia spagnola ha interessato C. Dollo per tutto l’arco del suo percorso di studioso. Tanto innamorato della storia dell’isola quanto visceralmente avverso ad ogni forma di regionalismo, Dollo ha fatto della Sicilia spagnola l’oggetto di una passione civile, il campo di una ricerca storica concreta e innovativa, il banco di prova di vaste opzioni storiografiche e, in un certo senso, della sua stessa identità intellettuale. In questo volume la ricerca dell’Autore elegge la storia della medicina (la peste, ma anche Malpighi) da un lato e Hodierna e la cultura teatina dall’altro (con un certo spiazzamento della precedente centralità gesuita) a percorsi preferenziali di analisi storica: scelte che involgono una significativa oscillazione, a parte obiecti, fra una visione a trazione neoterica (certo non priva di legittimità) della vicenda siciliana cinquesecentesca ed una lettura più “comprensiva” e “culturologica” della stessa.