Giuseppe Franco

Economia senza etica?

Il contributo di Wilhelm Röpke all'etica dell'economia e al pensiero sociale cristiano

Cartaceo
18,05 19,00

Questa ricerca esamina il pensiero etico- economico di Wilhelm Röpke (1899-1966), uno dei padri fondatori dell’Economia Sociale di Mercato, difensore del cattolicesimo liberale e teorico di un umanesimo

Questa ricerca esamina il pensiero etico- economico di Wilhelm Röpke (1899-1966), uno dei padri fondatori dell’Economia Sociale di Mercato, difensore del cattolicesimo liberale e teorico di un umanesimo economico. Il volume ricostruisce l’articolata ricezione di Röpke all’interno del pensiero sociale cristiano e analizza le sue discussioni con economisti e loso a lui contemporanei (come Hayek, Eucken, Croce ed Einaudi), e con alcuni esponenti della Dottrina Sociale Cristiana (tra i quali Messner, Nell-Breuning, Nawroth, Sturzo e Vito). Il lavoro, inoltre, sviluppa i lineamenti teorici dell’etica dell’economia e i punti di convergenza tra l’Economia Sociale di Mercato e la Dottrina Sociale Cristiana.
Röpke critica sia un’economia pura separata dal contesto storico e sociale in cui sono inseriti i processi economici sia un cieco moralismo che non tenga conto delle leggi economiche. A distanza di cinquant’anni Röpke ci insegna che
l’etica senza economia è vuota, l’economia senza etica è cieca!

Ti potrebbe interessare…