John Stuart Mill

Economia e scienze sociali

Cartaceo
13,30 14,00

Prefazione di Lorenzo Infantino
Questo volume riunisce due testi di John Stuart Mill, che vengono di solito presentati separatamente: il saggio sulla definizione dell’economia politica e la parte del Sistema di logica dedicata alle «scienze

Prefazione di Lorenzo Infantino
Questo volume riunisce due testi di John Stuart Mill, che vengono di solito presentati separatamente: il saggio sulla definizione dell’economia politica e la parte del Sistema di logica dedicata alle «scienze morali». Il che consente di poter disporre di una visione completa delle idee espresse dall’autore nel campo della metodologia delle scienze sociali.
John Stuart Mill è colui che ha più compiutamente rappresentato la posizione utilitaristica, una tradizione culturale che, pur rimanendo sotto l’ipoteca della psicologia associazionistica, costituisce uno dei costanti punti di riferimento delle scienze sociali e del loro metodo.
I materiali qui raccolti si segnalano particolarmente per il fatto che Mill, pur avendo progettato di dare sostegno alla metodologia induttivista, accoglie come metodo proprio delle scienze sociali quello ipotetico-deduttivo.
Di tutto ciò rende conto Lorenzo Infantino, la cui estesa prefazione inquadra storicamente l’opera milliana e la mette inoltre a confronto con una diversa tradizione: quella «darwiniana prima di Darwin», legata a Mandeville, Hume e Smith, i cui contributi assegnano alle scienze sociali il compito di studiare le conseguenze inintenzionali delle azioni umane intenzionali.
Il volume inaugura una nuova collana editoriale, diretta da Dario Antiseri e da Lorenzo Infantino, dedicata ai“Problemi epistemologici dell’economia”.

Rassegna

Eventi

Condividi