Costanza Geddes Da Filicaia

Con atti e con parole

Saggi sul pensiero linguistico di Leopardi

11,40 12,00

Attraverso dei saggi dedicati al pensiero linguistico leopardiano, questo libro vuole indagare, insieme alle forme con cui Leopardi esprime le sue numerose osservazioni linguistiche, anche le ragioni di questo accentuato interesse verso una tematica

Attraverso dei saggi dedicati al pensiero linguistico leopardiano, questo libro vuole indagare, insieme alle forme con cui Leopardi esprime le sue numerose osservazioni linguistiche, anche le ragioni di questo accentuato interesse verso una tematica

Attraverso dei saggi dedicati al pensiero linguistico leopardiano, questo libro vuole indagare, insieme alle forme con cui Leopardi esprime le sue numerose osservazioni linguistiche, anche le ragioni di questo accentuato interesse verso una tematica alla quale egli dedicò straordinaria attenzione. Se nei primi due saggi si giunge a formulare innovative ipotesi sulle motivazioni che avrebbero spinto Leopardi alle sue indagini linguistiche, nel terzo saggio viene volta un’analisi linguistico-retorica della scrittura epistolare leopardiana. Al tema del “vago” e delle sue implicazioni linguistiche e letterario è dedicato il quarto saggio, mentre i successivi si soffermano sulla copia lessicale “Oriente”-“Occidente” nello Zibaldone e sulle osservazioni sociolinguistiche espresse da Leopardi sulla nazione spagnola. Si delinea così un quadro, variegato e tuttavia perfettamente coeso, non solo delle forme di pensiero linguistico leopardiano, ma anche delle sue più profonde motivazioni. X

Condividi