Francesca Chirico

Arrovescio

Cartaceo
9,50 10,00

Nel 1950 a Badolato si campa di terra e si muore di fame. La vita nel piccolo centro della costa ionica scorre tra la fatica sui campi del barone e l’impegno nelle lotte contadine

Nel 1950 a Badolato si campa di terra e si muore di fame. La vita nel piccolo centro della costa ionica scorre tra la fatica sui campi del barone e l’impegno nelle lotte contadine organizzate dalla locale sezione del Pci. Tra i pochi sogni accarezzati c’è quello della strada per la montagna: una strada vera al posto dell’antica mulattiera che si arrampica lungo i fianchi della collina di Giambartolo se il veto di chi non vuole fastidi sulle proprie terre non obbligasse il vecchio sogno a restare tale.
Il 13 ottobre duecento lavoratori, con pale e picconi cominciano a rovesciare le cose. Tre mesi dopo un carro trainato da una coppia di buoi percorre due chilometri di curve in salita strappati alla collina a forza di braccia e al prezzo di arresti, denunce e occupazione militare del paese “rovesciato”.
In bilico tra storia e fantasia, Arrovescio narra la lunga battaglia collettiva di Badolato in una cronaca a più voci in cui si mescolano speranza, dolore e rabbia.

collana: Velvet , 2011 ,pp 110
,
isbn: 9788849828498