Paolo Cinanni

Abitavamo vicino alla stazione

Storia, idee e lotte di un meridionalista contemporaneo

a cura di Giovanni Cinanni e Salvatore Oliverio

Cartaceo
14,25 15,00

Con la pubblicazione dell’antologia degli scritti scelti di Paolo Cinanni, si concretizza un pregevole progetto editoriale per la riproposizione del pensiero politico e l’analisi storica di un importante intellettuale e dirigente comunista calabrese. I

Con la pubblicazione dell’antologia degli scritti scelti di Paolo Cinanni, si concretizza un pregevole progetto editoriale per la riproposizione del pensiero politico e l’analisi storica di un importante intellettuale e dirigente comunista calabrese. I suoi studi, le sue riflessioni su alcune relazioni tematiche (emigrazione e imperialismo, lotte contadine e usurpazione del demanio pubblico, terra e identità comunitaria) riferite soprattutto all’immediato secondo dopoguerra e agli anni cinquanta, costituiscono un patrimonio intellettuale di notevole valore, una stimolante e obbligata lettura per comprendere appieno un periodo importante della storia politica, economica, civile e umana della Calabria e del nostro Mezzogiorno.
La biografia di Cinanni, l’esperienza di vita, la passione civile, la sua umanità, le sue lotte per un mondo più giusto, la sua generosità politica sono state una testimonianza affascinante per la nostra generazione e permangono come una risorsa preziosa per la crescita delle coscienze democratiche delle giovani generazioni» dalla Premessa)

Rassegna

Condividi

collana: Varia, bic: JP, 2005, pp 306

isbn: 9788849811612