Eugenio Capozzi

Storia del mondo post-occidentale

Cosa resta dell'età globale?

La fase storica successiva alla guerra fredda, prevalentemente definita “età della globalizzazione”, cominciava con la diffusa aspettativa di una affermazione del modello politico, economico e culturale occidentale a livello planetario, rispecchiata da un

La fase storica successiva alla guerra fredda, prevalentemente definita “età della globalizzazione”, cominciava con la diffusa aspettativa di una affermazione del modello politico, economico e culturale occidentale a livello planetario, rispecchiata da un assetto di potenza unipolare a guida statunitense. A distanza di più di un trentennio, il bilancio storico del periodo smentisce totalmente quella previsione. L’aspirazione unipolarista si è infranta davanti al riemergere di conflitti etnico-nazionalistici, religiosi e di civiltà, ed è stata sostituita dalla realtà complessa di un mondo strutturalmente multipolare, in cui l’Occidente si è decisamente ridimensionato, ed è tornata in luce con forza la geopolitica.

Storia del mondo post-occidentale – Cartaceo, Italiano
15,20 16,00
Storia del mondo post-occidentale – Ebook, Italiano
8,54 8,99
Pulisci

Indice

1. L’illusione unipolare
1. Dopo il Muro, “liberi tutti”?
2. La “fine della storia” o il suo ritorno?
3. Dopo il comunismo, ancora il nazionalismo
4. La guerra del Golfo, laboratorio della superpotenza unica
5. L’idea del “nuovo ordine mondiale”
6. Il disordine post-bipolare: Cina, Medio Oriente, Africa
7. Le guerre jugoslave: i conflitti etnico-religiosi tornano nel cuore dell’Europa
8. La crisi delle istituzioni internazionali

2. Una nuova “età dell’oro”? Gli anni di Clinton
1. Il presidente baby boomer e l’era post-ideologica
2. Il fallimento della “polizia internazionale”: Somalia e Ruanda
3. Gli accordi di Oslo e il riacutizzarsi del conflitto arabo-israeliano
4. L’ascesa dell’integralismo islamico sunnita
5. La nascita dell’Unione europea
6. “È l’economia, stupido!”
7. Alle origini degli imperi digitali

3. La globalizzazione, i suoi problemi e i suoi critici
1. I movimenti no global
2. La scoperta dello “scontro tra civiltà”
3. L’economia della delocalizzazione e i suoi squilibri
4. La Russia di Putin e la tendenza al riaccorpamento dei poteri nazionali
5. L’inverno demografico dell’Occidente
6. La secolarizzazione radicale

4. Il dopo-11 settembre. L’Occidente davanti alla sfida del radicalismo islamico
1. Lo choc delle Torri gemelle e la war on terror di George W. Bush
2. Dalla guerra in Afghanistan a quella in Iraq
3. L’egemonia impossibile: il sanguinoso dopoguerra iracheno
4. L’elezione di Obama e il disimpegno statunitense

5. La svolta asiatica della globalizzazione
1. L’ingresso della Cina nel WTO
2. Due modelli di economia globalizzata
3. La nascita dei BRICS
4. La terza rivoluzione digitale: social network, app, device
5. Mutamenti culturali e politici nell’epoca social
6. Digital divide: vincitori e perdenti della svolta hi-tech

6. La Grande Recessione e le sue conseguenze
1. Il collasso dell’economia del “credito illimitato”
2. Crisi di liquidità, deflazione, quantitative easing
3. La seconda ondata dell’antiglobalismo: sovranisti e populisti

7. Un mondo più diviso. Squilibri e conflitti di potenza negli anni Dieci
1. La Cina protagonista di Xi Jinping
2. Gli Stati Uniti di Obama: la superpotenza esitante
3. Caos in Medio Oriente: primavere arabe, Siria, Libia
4. La corsa dell’Iran al nucleare
5. Il deterioramento dei rapporti tra Occidente e Russia
6. La lunga crisi ucraina
7. Pivot to Asia: la strategia obamiana nell’Indo-Pacifico

8. L’era di Trump e il bipolarismo Usa/Cina
1. L’Occidente tra super-élite e “dimenticati”
2. La crisi dell’Unione europea e la Brexit
3. Il ciclone populista
4. “America first”: protezionismo e politica estera neo-nazionalista
5. Bilateralismo: la politica estera di un dealer
6. La svolta bioetica pro life
7. La pandemia di Covid-19 e il tramonto di Trump
8. Black Lives Matter: la nuova radicalizzazione dei conflitti razziali
9. La contestata vittoria di Biden e la rivolta dei trumpiani

9. I “furiosi anni Venti”. Derive ideologiche e ritorno alla geopolitica
1. Dal “politicamente corretto” al dominio della cultura woke
2. Ideologia “decrescitista” e mobilitazione contro il “cambiamento climatico”
3. “De-globalizzazione”: un mondo di “arcipelaghi”
4. Decoupling e reshoring: il ritorno a un’economia chiusa
5. Dal “capitalismo della sorveglianza” ai “regimi della sorveglianza”
6. La pandemia e la crisi strutturale dei governi liberaldemocratici
7. La guerra russo-ucraina e l’accelerazione della deriva post-occidentale
8. Il ritorno alla centralità delle materie prime

Rassegna

Condividi

collana: Saggi, bic: HB, 2023, pp 182, Italiano
, , , ,
isbn: 9788849874136