Augusto Placanica

Scritti

Tomi I, II e III

a cura di Mirella Mafrici Sebastiano Martelli

Cartaceo
125,00

La pubblicazione dei saggi ʻ oltre sessanta ʻ di Augusto Placanica, che ha costituito e costituisce un autorevole punto di riferimento per la cultura storica, vuole essere un omaggio alla figura di uno studioso

La pubblicazione dei saggi ʻ oltre sessanta ʻ di Augusto Placanica, che ha costituito e costituisce un autorevole punto di riferimento per la cultura storica, vuole essere un omaggio alla figura di uno studioso dalla forte personalità, dall’originale e poliedrica attività scientifica, che ha profuso il suo impegno intellettuale e civile nell’Ateneo salernitano per un trentennio. Introdotti da Piero Bevilacqua, Emanuela Guidoboni, Giuseppe Galasso, e dal profilo biografico di Mirella Mafrici, i saggi ripercorrono le tappe più significative del percorso storiografico dell’intellettuale meridionale: dalle indagini sulle fonti seriali a quelle sulle strutture socioeconomiche del Mezzogiorno d’Italia, fino agli studi sugli aspetti socioculturali della percezione delle catastrofi e alla più recente attenzione per la storia delle idee, della mentalità e della cultura. Non si tratta solo di tematiche accessorie e preparatorie alle opere fondamentali, ma soprattutto di stimoli originali e di indicazioni preziose su cantieri di ricerca non battuti dalla storiografia italiana. In tali cantieri Placanica aveva coinvolto numerosi studiosi, non solo appartenenti all’Università ma anche rappresentanti di quell’«umile Italia» ʻ per usare una sua espressione ʻ che, senza sostegni e prospettive di carriera, continuavano caparbiamente a impegnare energie e passione nella ricerca.