Progettare, costruire, conservare l’Architettura

a cura di Enrico Sicignano

Cartaceo
18,00

L’Architettura è un’arte socialmente utile, culturalmente indispensabile, tecnicamente perfettibile che si costruisce attraverso il progetto. Progetto-costruzione sono un binomio inscindibile. Solo se visto come momento e processo prima della costruzione, il progetto nelle sue

L’Architettura è un’arte socialmente utile, culturalmente indispensabile, tecnicamente perfettibile che si costruisce attraverso il progetto. Progetto-costruzione sono un binomio inscindibile. Solo se visto come momento e processo prima della costruzione, il progetto nelle sue varie fasi, nel suo iter e nel suo farsi attraverso molteplici discipline, acquista senso e significato, proprio in quanto non astratto, non autoreferenziale, non di vita breve se visto invece come semplice e pura rappresentazione grafica o render fine a se stesso. L’Architettura è figlia del proprio tempo e che se ne occupi una sola disciplina è un fatto puramente strumentale. L’Architettura è un tutt’uno. Questa piccola raccolta di contributi, esito di lezioni ex cathedra tenute nell’Università di Salerno da illustri e qualificati ospiti, riflette sostanzialmente quello che l’Architettura è: “sostanza di cose sperate” come ci ricordava Edoardo Persico e un insieme di conoscenze, di saperi, di “anime diverse” della disciplina stessa, ciascuna importante, fondamentale, ineludibile. Così nel presente volume le scelte compositive esposte da Giancarlo Priori e da Sandro Raffone e gli aspetti teoretici enunciati da Enrico Dassori si integrano con quelli della innovazione tecnologica analizzati da Marco D’Orazio ed Elisa Di Giuseppe, da Mario Losasso, da Renata Morbiducci. Una nuova cultura della conservazione si occupa poi tanto del recente costruito alla scala urbana come argomenta Maria Carmela Frate che della singola opera, eminente icona del Modernismo come acutamente analizza Giulia Marino. Chiudono due saggi del curatore stesso Enrico Sicignano su temi eterni della disciplina, quali lo spazio, la luce, i complessi rapporti tra struttura e forma dell’Architettura. La scelta ha privilegiato, ma solo e soltanto per ragioni di contenimento editoriale, gli ultimi anni nei quali la disciplina, soprattutto per quanto attiene l’innovazione tecnologica, ha subito significativi cambiamenti e passi in avanti mentre pressoché inalterati restano i principi sui quali l’Architettura stessa da sempre si fonda, principi che coinvolgono la sua etica, sul come la si fa, sul come la si conserva, sempre mantenendosi coscientemente ben lontani dalle mode passeggere e dai fuochi di paglia.

Indice

Enrico Sicignano
Introduzione

Enrico Dassori
Riflessioni su architettura e tecnica

Marco D’Orazio, Elisa Di Giuseppe
Ridurre la sopravvalutazione dei rischi associati a investimenti per l’efficientamento energetico: un approccio “probabilistico” a valutazioni dei costi nel ciclo di vita degli edifici

Maria Carmela Frate
Senso, significato, limiti e possibilità dell’intervenire sul costruito esistente

Mario Losasso
Sperimentazione e ricerca nel campo della progettazione tecnologica

Giulia Marino
Le tante vite dello studio-appartamento “24 NC” di Le Corbusier: storia, progetto, restauro

Mario Pisani
L’architettura del nuovo millennio

Renata Morbiducci
L’innovazione per progettare un futuro sostenibile della città

Giancarlo Priori
Insegnare e progettare l’architettura

Sandro Raffone
La tematizzazione del tema

Enrico Sicignano
Struttura e forma in architettura: una breve riflessione

Enrico Sicignano
La luce e lo spazio nell’architettura del Mediterraneo

Condividi

2021, pp 224, Italiano
, , , ,
isbn: 9788849865769