Domenico Scordamaglia

La vita e il tempo in San Gregorio Magno

Cartaceo
20,90 22,00

Gregorio Magno è il personaggio che più di tutti i suoi contemporanei segna il passaggio dal tardoantico al medioevo. Uomo di governo e predicatore, fine conoscitore dell’animo umano nei suoi meandri più reconditi

Gregorio Magno è il personaggio che più di tutti i suoi contemporanei segna il passaggio dal tardoantico al medioevo. Uomo di governo e predicatore, fine conoscitore dell’animo umano nei suoi meandri più reconditi e scrittore al contempo sobrio ed elegante, il primo papa monaco sviluppa una riflessione sulla pedagogia di Dio Padre in favore degli uomini; sulla necessità, in numerosissime situazioni, di coniugare mitezza e fermezza, con discernimento ed equilibrio; sulle molte tonalità che assume la vita cristiana quando è vissuta nel dinamismo dello Spirito Santo; sulla temporalità, in cui siamo immersi e che ci mette davanti tanto alla nostra finitudine quanto alla nostra capacità di autotrascenderci verso l’illimitato e il non transeunte. Il pensiero di un autore tra i più influenti nella spiritualità del Medioevo latino viene attinto direttamente nei suoi testi, riportati e commentati con l’ausilio di un ampio corredo di riferimenti a studi recenti.

Condividi