Antonio Rotundo

L’imprenditore cristiano

la via della Chiesa per costruire il bene comune

Cartaceo
25,00

«l’imprenditore cristiano è figlio della Chiesa. Della Chiesa è la via attraverso la quale essa costruisce sulla terra, in mezzo alla società degli uomini, il bene comune. Egli è prima di tutto un testimone

«l’imprenditore cristiano è figlio della Chiesa. Della Chiesa è la via attraverso la quale essa costruisce sulla terra, in mezzo alla società degli uomini, il bene comune. Egli è prima di tutto un testimone della carità della Chiesa, un servitore dell’amore di Cristo Gesù. Come testimonia e come serve quest”amore nell’oggi della storia, nelle particolari contingenze della quotidianità? Ponendo l’uomo al centro, facendone il fine del lavoro e non il mezzo. Spostando l’asse della questione: riducendo cioè il lavoro a semplice mezzo. Così operando, si priva il lavoro della sua mostruosità di fine. Se è l’uomo il fine del lavoro, allora tutto deve ruotare intorno all’uomo. l’uomo riacquista la sua signoria, la sua dignità, la sua gloria».
(dalla prefazione di Mons. Antonio Ciliberti)