Paolo D. Franzese, Milena Magnano

L’Archivio ritrovato di Santa Maria delle Armi a Cerchiara

Assistenza e beneficenza in Calabria

Cartaceo
17,00 20,00

Il volume ha lo scopo di presentare al pubblico, per la prima volta, attraverso anche un importante corredo fotografico, la consistenza dell’Archivio Storico di Santa Maria delle Armi, dopo il lungo lavoro di riordino

Il volume ha lo scopo di presentare al pubblico, per la prima volta, attraverso anche un importante corredo fotografico, la consistenza dell’Archivio Storico di Santa Maria delle Armi, dopo il lungo lavoro di riordino e catalogazione di circa diecimila documenti inediti, sepolti da decenni di polvere e abbandono. Lavoro preliminare al riconoscimento di archivio di notevole interesse storico concesso dalla Sovrintendenza Archivistica della Calabria.
Grazie al prezioso materiale documentario conservato presso l’Archivio Storico della Fondazione è stato possibile ricostruire la secolare storia e la centralità che ha assunto nel tempo la Santa Casa Ospitalizia (poi Commissione di Beneficienza, Congrega di Carità e Orfanotrofio), dedita già dal Seicento all’accoglienza gratuita dei pellegrini, al mantenimento ed alla educazione delle projette e alla lattazione degli esposti, ma anche quella più strettamente connessa al Santuario della Madonna delle Armi, tra i più noti monumenti d’arte della Calabria.
La cospicua corrispondenza presente in Archivio ha altresì permesso di restituire un quadro particolareggiato, commovente e talvolta crudo della vita vissuta nel conservatorio dalle projette e dal personale dedito alla loro cura e assistenza.
Il volume offre quindi un sussidio multidisciplinare non solo a chi vorrà conoscere la storia del Santuario di Santa Maria delle Armi ma anche a tutti coloro i quali sono interessati alla storia dlla beneficienza e delle opere assistenziali in Calabria.

Condividi

collana: Varia, bic: HBT, 2015, pp 120
,
isbn: 9788849847338

Ti potrebbe interessare…