Roberto Terzi

Il tempo del mondo

Husserl, Heidegger, Patocka

Cartaceo
11,90 14,00

Il tempo e il mondo hanno giocato un ruolo centrale nella fenomenologia e nel suo tentativo di una comprensione radicale dell’esperienza. Le due questioni non si affiancano semplicemente, perché è nella loro relazione che

Il tempo e il mondo hanno giocato un ruolo centrale nella fenomenologia e nel suo tentativo di una comprensione radicale dell’esperienza. Le due questioni non si affiancano semplicemente, perché è nella loro relazione che possono essere pensate nel modo più profondo: si può così parlare di un “tempo del mondo”, che non è né un tempo meramente soggettivo né un tempo obiettivo della natura. Ma questo legame tra tempo e mondo conduce anche a un confronto con le questioni della storicità e della genesi, così come a una riflessione sullo statuto e il compito della filosofia stessa. Questo intreccio di problemi viene qui esaminato a partire dalle opere di Husserl e di Heidegger, nel tentativo di porle in dialogo per coglierne le aperture e le aporie, al di là delle prese di posizione unilaterali che la loro rottura ha spesso determinato. Le potenzialità di questo dialogo trovano una espressione nella fenomenologia di Patocˇka e nella sua analisi del mondo naturale, a cui viene dedicato un ampio capitolo che va così anche a colmare una lacuna significativa nel panorama di studi italiano.

Condividi