Salvatore Zumbo

Dalla Salle aux Images alla natura

Rappresentare Isotta tra rapporti di potere e di genere

Prefazione di Gaetano Lalomia

La storia di Tristano e Isotta da sempre ha affascinato il pubblico più eterogeneo costituendo uno dei prodotti letterari medievali più studiati e analizzati dalla critica e molto si è prodotto al riguardo, trascurando,

La storia di Tristano e Isotta da sempre ha affascinato il pubblico più eterogeneo costituendo uno dei prodotti letterari medievali più studiati e analizzati dalla critica e molto si è prodotto al riguardo, trascurando, tuttavia, gli aspetti visuali di cui sembra nutrirsi. A partire dall’approccio innovativo dei Visual Studies, la presente monografia analizza una delle sezioni narrative più affascinanti di questa storia d’amore, la Salle aux Images, in tutti i testi che l’hanno tramandata e il nucleo ideologico soggiacente che è stato trasmesso contaminando altri rami della tradizione pur non presentando l’episodio. Difatti, l’analisi della descrizione ecfrastica in un’ottica visuale mette in luce dinamiche di potere e gender che nella figura di Isotta, in relazione a quella di Tristano principalmente, sembrano trovare terreno fertile di espressione, indirizzando i processi interpretativi di chi legge.

Dalla Salle aux Images alla natura – Cartaceo, Italiano
11,40 12,00
Dalla Salle aux Images alla natura – Ebook, Italiano
8,54 8,99
Pulisci

Indice

Gaetano Lalomia, Premessa 

1. Tristano e Isotta tra parole e immagini

2. Da Tristano alle raffigurazioni di Isotta

3. La statua di Isotta e Tristano come artista. La Salle aux Images 
3.1. Il Roman de Tristan di Thomas d’Angleterre
3.2. Il Sir Tristrem medio-inglese
3.3. Il Tristrams saga ok Ísöndar di frate Roberto
3.4. L’artista e la sua opera, il cavaliere e la sua dama

4. Fuori della Salle. La statua di Isotta nella Tavola Ritonda 

5. Dall’avorio alla carne. Isotta come opus naturale nel Tristán de Leonís 

Alcune considerazioni finali

Riferimenti bibliografici

Condividi