Sharo Gambino

Sole nero a Malifà

Introduzione di Tonino Ceravolo Nota al testo di Antonio Cavallaro

Cartaceo
11,40 12,00

Pubblicato per la prima volta nel 1965, Sole nero a Malifà conclude idealmente la grande parabola della letteratura neorealista. Il romanzo, ambientato in un villaggio delle Serre calabresi, narra la vicenda umana ed esistenziale

Pubblicato per la prima volta nel 1965, Sole nero a Malifà conclude idealmente la grande parabola della letteratura neorealista. Il romanzo, ambientato in un villaggio delle Serre calabresi, narra la vicenda umana ed esistenziale di un giovane il cui nome, Gesuino, è metafora del suo destino e di quello della gente cui appartiene.
Un romanzo crudo, impetuoso, nato dalla passione e dall’impegno civile dello scrittore calabrese. Una storia che sin dal suo concepimento ha inteso dare fiato e dignità alla voce dei vinti, sottraendo la loro esistenza a quella che mariano Meligrana definiva strategia organizzata della dimenticanza.

collana: La nave dei pini , 2009 ,pp 130
,
isbn: 9788849822489