Enzo Ciconte

Le proiezioni mafiose al Nord

Cartaceo
9,50 10,00

Il mafioso con la coppola storta e con la lupara appartiene a un mondo lontano. Molti uomini di ’ndrangheta che sono nostri contemporanei «non portano addosso fucili o pistole, ma armi più potenti e

Il mafioso con la coppola storta e con la lupara appartiene a un mondo lontano. Molti uomini di ’ndrangheta che sono nostri contemporanei «non portano addosso fucili o pistole, ma armi più potenti e più insidiose – le chiavi d’accesso alle loro finanze – che ripongono in eleganti valigette 24 ore, debitamente firmate. Hanno rapporti solidi e stabili con professionisti, uomini della finanza, politici, imprenditori». È questa la vera mutazione che sta avvenendo in Lombardia e in altre aree del Nord. È la più straordinaria e subdola attività di penetrazione di capitali e di uomini mafiosi che sia stata compiuta negli ultimi decenni perché sta contaminando il sistema economico nelle sue parti vitali. Oramai le mafie non sono più solo un problema del Mezzogiorno d’Italia, ma dell’Italia intera, delle zone più produttive del nostro paese.

Ti potrebbe interessare…