I liberali italiani dall’antifascismo alla Repubblica

Volume I

a cura di Fabio Grassi Orsini Gerardo Nicolosi

Cartaceo
34,20 36,00

La storia dei liberali italiani è stata per anni oggetto di una evidente sottovalutazione. A soffrirne è stata tutta la classe politica liberale, alla quale non è stato adeguatamente riconosciuto il ruolo svolto nell’antifascismo,

La storia dei liberali italiani è stata per anni oggetto di una evidente sottovalutazione. A soffrirne è stata tutta la classe politica liberale, alla quale non è stato adeguatamente riconosciuto il ruolo svolto nell’antifascismo, nella resistenza e nella fase di costruzione del nuovo ordine democratico. Questo libro è un primo capitolo della storia dei liberali italiani visti non solo nell’impegno di partito, ma soprattutto come classe dirigente, che aveva una visione nobile della politica. I saggi in esso contenuti sono da intendersi come delle tessere di un mosaico più vasto, che attende di essere finalmente ricomposto, e grazie ai quali però è già possibile comprendere quanto importante sia stata la presenza di questa forza politica nel momento costituente del sistema politico repubblicano e, nella stessa misura, quanto il declino di un’élite politica come quella liberale e dei suoi valori di riferimento possa avere influito sulla crisi della prima repubblica.