Alto Liccio

L'arazzo tra passato, presente e futuro

a cura di Sergio Nannicola

Cartaceo
15,20 16,00

“Alto Liccio – L’arazzo tra passato, presente e futuro” – terza edizione, ripercorre un’esperienza formativa nata in rete ai tempi della pandemia e in seguito realizzata nella realtà laboratoriale dell’Arazzeria Scassa di Asti, il

“Alto Liccio – L’arazzo tra passato, presente e futuro” – terza edizione, ripercorre un’esperienza formativa nata in rete ai tempi della pandemia e in seguito realizzata nella realtà laboratoriale dell’Arazzeria Scassa di Asti, il prestigioso laboratorio artigianale immerso nel parco dell’antica Certosa di Valmanera. Trentuno i partecipanti selezionati, ventotto ragazze e tre ragazzi della Scuola di Decorazione dell’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano che durante i Workshop hanno realizzato arazzi di piccolo formato sotto la guida di Caterina e Franca Alcaro, le storiche tessitrici dell’atelier astigiano. L’attuale pubblicazione, oltre a documentare il lavoro prodotto durante il quest’ultimo Workshop attraverso testi e immagini, propone anche quest’anno una sezione dedicata ad alcune opere tessili realizzate dall’arazzeria tra gli anni sessanta del novecento e gli anni duemila, opere presenti in mostra presso lo Spazio HOAA di Via Grazioli 47 Milano. Lo scopo di questa pubblicazione non è tuttavia solo quello di testimoniare il lavoro svolto durante i workshop in sede laboratoriale, ma di rimarcare il valore e la storia della produzione realizzata negli anni dall’Arazzeria Scassa, con l’auspicio che la stessa possa continuare anche nel prossimo futuro, considerando le innegabili difficoltà che le arti “applicate” e il relativo ricambio generazionale vivono attualmente in Italia.

bic: AFW, pp 56, Italiano

isbn: 9788849879643