Hans Kelsen

È stato tra i giuristi protagonisti del XX secolo. La dottrina pura del diritto da lui elaborata e sviluppata nel corso di molti decenni resta un punto di riferimento della scienza giuridica, quale che sia il giudizio che di essa si ritiene di dover esprimere. Senza il contributo di Kelsen il dibattito culturale in ambito giuridico, ma anche politico, sarebbe difficilmente comprensibile. In particolare il Methodenstreit tedesca degli anni Venti del Novecento, un laboratorio ancora oggi fondamentale per la riflessione scientifica, non sarebbe emblematico di una fase di profonde trasformazioni epocali senza il versante del normativismo e del formalismo kelseniani. Anche in un’epoca di considerazione critica del positivismo giuridico la teoria di Kelsen, teoria al tempo stesso del diritto, dello Stato di diritto e della democrazia, si offre allo
studioso quale terreno privilegiato per la formazione culturale,  l’approfondimento critico, la comprensione del mondo delle norme e, più in generale, delle scienze dello spirito.

Libri