Ottavio Cavalcanti

Le “strine” atipiche di Lago

Contributi di Vincenzo La Vena e John Trumper

Cartaceo
34,00 40,00

Canti augurali, laudativi e di questua, le “strine”, eseguite prevalentemente, non esclusivamente, nel periodo natalizio in Calabria, ma anche in altre regioni italiane, in alcuni Paesi europei. Quelle di Lago, comune della provincia cosentina,

Canti augurali, laudativi e di questua, le “strine”, eseguite prevalentemente, non esclusivamente, nel periodo natalizio in Calabria, ma anche in altre regioni italiane, in alcuni Paesi europei. Quelle di Lago, comune della provincia cosentina, presentano caratteristiche del tutto originali per la varietà dei temi, che spaziano dalla dimensione politica a quella esistenziale; dalla contestazione alla denunzia e protesta; dalal critica sociale al moralismo; dalla nostalgia del tempo passato alla speranza di cambiamenti epocali, ecc.
Il saggio consta di una parte analitica, delicata, tra l’altro, alla descrizione dell’ambito socio-culturale, di un’altra, antologica, che propone tutti i canti rinvenuti nel corso di una ricerca condotaa dall’autore per più anni.

Condividi