AA. VV.

Il fantasma della libertà

a cura di Dario Fertilio

Cartaceo
14,46

A Occidente sembrano stabilmente al potere governi ispirati al conservatorismo statalista, all’assistenzialismo delle tasse e egli sprechi; mentre a oriente rialzano la testa ideologie collettiviste già sconfitte. Succede però che un numero sempre maggiore

A Occidente sembrano stabilmente al potere governi ispirati al conservatorismo statalista, all’assistenzialismo delle tasse e egli sprechi; mentre a oriente rialzano la testa ideologie collettiviste già sconfitte. Succede però che un numero sempre maggiore di uomini e donne si definisca liberale, al punto da costringere sulla difensiva i detentori del potere. Costoro temono che il fantasma della libertà, una volta liberato, possa sconvolgere gli equilibri. Intorno a una nuova cultura delle libertà concrete, conflittuali, uniche speranze di reale cambiamento, potrebbe infatti raccogliersi nel prossimo futuro una nuova “maggioranza ideale”. Questo libro raccoglie i contributi di una serie di studiosi e si propone come una piccola “bibbia” per le libertà che verranno.

collana: La Politica , 2000 ,pp 360
,
isbn: 8872848685