È stato dirigente sindacale confederale e dei metalmeccanici della UIL, assessore alla Cultura (1992) e alle Risorse Strategiche (2001) del Comune di Napoli. Attualmente è Direttore Generale di Stoà (Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa). Ha scritto tra l’altro, Napoli, l’occasione postindustriale; Città in movimento; Sviluppo e finanza locale. Napoli 1990-2050; Competenze in azione (volumi curati da Attilio Belli), Napoli, la città sospesa. Sindaci, amministrazioni e società dal dopoguerra a oggi (con A. Manzo e I. Talia) e i saggi: La vicenda dell’Albergo dei poveri, Dal radicalismo al piano strategico