La montagna calabrese

A cura di ,

Special Price €49,30

Prezzo Pieno: €58,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2020, pp 438
Rubbettino Editore, Arte, Letteratura, Poesia e Teatro, Storia, Storia della Calabria, Società e scienze sociali, Antropologia, Ambiente e Territorio
isbn: 9788849858754
Tag: pregiudizio, selvatichezza, mito, storia, natura, paesaggio, antropologia, arte, economia, Brettii, Enotri, kastra bizantini, città normanno-sveve, monachesimo calabro-greco, certosini e florensi, Bruno da Colonia, Gioacchino da Fiore, scuola napoletana,
Sorprendente e ammirata in tutti i tempi per la sua presenza imponente e maestosa lungo tutta la regione, da nord a sud, a fare da spartiacque fra i due mari contemplando dall'alto ogni giorno di sole che sorge dallo Ionio e tramonta nel Tirreno, la montagna ha caratterizzato l'immagine stessa della Calabria. Con il suo fitto ed esteso manto boschivo ha condizionato la nascita di insediamenti umani sulle sue propaggini collinari e vallive, percorsi millenari di collegamento tra essi, custodendo luoghi del sacro ben riconoscibili e mantenendo forme di economia che potrebbero ancora essere funzionali al vivere contemporaneo. Le montagne calabresi, nella loro composita realtà, non cessano di porre nuovi interrogativi: cosa occorre fare oggi perché ritornino ad essere parte integrante della vita regionale e nazionale? Con quale "sguardo" riscoprirne e rilanciarne le peculiarità, i ritmi, la vitalità?

Potresti essere interessato ai seguenti libri