,
Il potere che sta conquistando il mondo
Le multinazionali dei Paesi senza democrazia

Special Price €15,20

Prezzo Pieno: €16,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Problemi aperti
2020, pp 240
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali, Problemi e processi sociali, Politica, Relazioni internazionali, Universita, Scienze politiche e dell’amministrazione, Scienza politica, Comunicazione politica, Politica comparata, Sistema politico italiano, Politiche della Sicurezza e dell'Intelligence
isbn: 9788849860887
Tag: fondi sovrani, criminalità, paradisi fiscali, politica energetica, Nep, Rosneft, corporazioni, cartelli, mercati emergenti, Innovation First
Ebook disponibile
Il vecchio ordine mondiale si sta rapidamente trasformando. Facendo seguito al fortunato volume Come si comanda il mondo in cui si dimostra la prevalenza dei leader della finanza su quelli della politica, gli autori analizzano il ruolo delle multinazionali cinesi, russe, brasiliane, indiane e islamiche. Vengono quindi approfonditi i rapporti con i fondi sovrani e la criminalità, i paradisi fiscali e la politica energetica. E fin qui, nulla di nuovo perché si replicano i modelli della democrazia liberale. Nel frattempo, però, la Cina sta diventando un gigante dell’intelligenza artificiale, egemonizzando l’Africa, il continente del futuro. In una situazione complessa più che il mercato è di nuovo lo Stato a essere protagonista nel XXI secolo, poiché queste multinazionali sono in gran parte subordinate ai governi nazionali. Il declinante Occidente riuscirà a individuare strategie per non soccombere nell’eterna lotta per il potere? È l’interrogativo fondamentale al quale cerca di rispondere questo libro.

Potresti essere interessato ai seguenti libri