Un'estranea fra noi
Bilanci di genere, movimento femminista e innovazione istituzionale

Special Price €10,20

Prezzo Pieno: €12,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Scienza, tecnologia e società
2005, pp 210
Rubbettino Editore
isbn: 8849812077
Quali strategie sono oggi messe in atto per introdurre la prospettiva di genere nelle politiche pubbliche? I bilanci di genere e il gender mainstreaming sono strumenti di innovazione istituzionale attualmente privilegiati. Diversamente dal passato, infatti, oggi parte del movimento femminista ritiene che i processi di trasformazione debbano necessariamente passare attraverso il coinvolgimento diretto con le istituzioni statali. Questa situazione non rivela una contraddizione in temini, ma una continua tensione fra outsiders e insiders, riflettendo la consapevolezza delle opportunità presenti e delle resistenze istituzionali. Le politiche di gender mainstreaming rappresentano un esempio di costruzione discorsiva e di innovazione istituzionale che mette in luce criticità e paradossi di questa relazione, che ondegggia continuamente fra posizioni di antagonismo e di mediazione. Nei due casi presi in esame (Australia e Gran Bretagna) l'innovazione rappresentata dall'applicazione dei bilanci di genere sembra essersi realizzata nell'accresciuta consapevolezza della dimensione di genere nei processi di costruzione delle policies; contemporaneamente, tuttavia, sono ancora evidenti le resistenze nei processi di implementazione effettiva.