Tre esperienze cooperative: Trento, Reggio Emilia, Bolzano
Come crescere senza perdere l'anima! Convergenze parallele tra cooperazione "bianca" e "rossa"

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2012, pp 192
Rubbettino Editore, Storia, Storia: argomenti specifici
isbn: 9788849836981

L’Autore mette a confronto tre diverse esperienze cooperative, di notevole significato economico, sociale e politico, che hanno segnato dei percorsi importanti nelle zone di origine – Trentino, Sudtirolo ed Emilia- Romagna – per impulso dei rispettivi padri fondatori: Don Lorenzo Guetti e il parroco Josef Dasser, promotori del solidarismo cattolico teso a migliorare la condizione dei contadini e delle popolazioni povere delle valli alpine, e Camillo Prampolini, apostolo del socialismo, propugnatore del riscatto umano e sociale del mondo del lavoro a partire dalla provincia di Reggio Emilia. Nei tre territori la cooperazione si è radicata profondamente a cavallo dell’Ottocento e del Novecento, fino a conoscere, nei decenni successivi al secondo dopoguerra, una stagione di forte sviluppo. La necessità di operare in mercati sempre più aperti e competitivi ha spinto, alla fine del Novecento, la cooperazione “bianca” trentina e la cooperazione “rossa” emiliana ad avviare esperienze di collaborazione e di alleanza imprenditoriale che si sono rivelate feconde, dischiudendo nuove prospettive unitarie all’insieme della cooperazione italiana.