Tra filosofia e politica
Un dialogo con Norberto Bobbio

Special Price €10,53

Prezzo Pieno: €12,39

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Saggi
1998, pp 202
Rubbettino Editore, Biblioteca liberale, Saggi, Politica, Scienza e teoria politica
isbn: 9788872846292
Tra gli intellettuali italiani della seconda metà del secolo Norberto Bobbio ha avuto una parte certamente decisiva. Tutti i suoi interventi di politica culturale - da quello sulla "libertà dei moderni", a quelli raccolti intorno alle domande "Quale socialismo?" e "Esiste una teoria marxista dello Stato" , fino a quelli sul problema della pace e della guerra - hanno provocato appassionate discussioni e duri scontri ideologici, suscitando tanto a destra che a sinistra larghi consensi e aspri dissensi. In questo libro viene riproposto un momento di quello che può essere chiamato il "dissenso liberale", le riserve e le critiche mosse a Bobbio da chi riteneva che nel dialogo da lui aperto con la cultura marxista, egli concedesse a quest' ultima un credito eccessivo. Riserve e critiche alle quali Bobbio era tutt'altro che indifferente, come dimostra la particolare struttura di questo volume. Fra il suo autore - intervenuto più volte, con saggi e note critiche, su quanto Bobbio scriveva - e lo stesso Bobbio, si è infatti svolto un dialogo piuttosto singolare: ad ognuno degli articoli pubblicati da Cotroneo, Bobbio replicava con una lettera personale, nella quale commentava o criticava in maniera talora piuttosto decisa, le tesi in esso contenute. Quelle lettere - con il consenso di Bobbio - sono incluse in questo volume, ognuna a seguire l'articolo cui si riferisce. Ciò da una parte consente di ripercorrere, attraverso la discussione critica delle idee allora espresse da Bobbio, i momenti e i problemi principali dell'intenso dibattito degli anni Settanta e Ottanta, dall'altra di meglio intendere la posizione culturale dello stesso Bobbio, a motivo dei chiarimenti che con quelle lettere egli forniva intorno al proprio pensiero.