,
Sulla Calabria e la politica

Special Price €6,80

Prezzo Pieno: €8,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia Colibrì
2005, pp VIII+126
Rubbettino Editore, Fuori Catalogo
isbn: 8849811241
Dal dopoguerra fino alla nascita della Regione, e poi ancora fino ai giorni nostri, in Calabria si assiste ad un ripetersi senza soluzione di continuità a quello che è il vero filo conduttore della storia politica calabrese: la debolezza storica e strutturale delle classi dirigenti, la loro incapacità di mettersi alla testa di un vero processo di rinnovamento e di sviluppo economico e sociale. Franco Ambrogio e Filippo Veltri hanno costruito, così, in una lunga conversazione, un libro in cui l'altra tesi è quella di una Calabria senza identità, alle prese con un problema di riconoscibilità all'esterno ma anche all'interno. La narrazione politica dipana queste tesi in un susseguirsi di avvenimenti e di giudizi che toccano i momenti e le questioni cruciali, facendo rivivere personaggi e partiti della vicenda calabrese. In controluce si scorgono le durezze di una lotta politica aspra in una regione difficile, le possibilità e le opportunità che si sono presentate nel corso dei decenni e che non sono state colte, l'immenso valore delle risorse che sono state mortificate. La nettezza e a volte l'amarezza dell'analisi non fanno, però , mai venire meno l'ancoraggio ad una visione positiva dell'azione politica democratica e riformatrice.

Potresti essere interessato ai seguenti libri