"Su due piedi" al Premio Alvaro 2012 ()

di Redazione, del 23 ottobre 2012

Si è svolta a Milano, il 20 ottobre scorso, nella splendida cornice del Salone delle conferenze della Chiesa dedicata a san Francesco di Paola, la cerimonia di premiazione della XI edizione del Premio "Corrado Alvaro".  Tra i vincitori, per la sezione giornalismo, anche Giuliano Santoro con il suo nuovo libro dal titolo "Su due piedi".

Il libro
Trenta giorni per le strade e i sentieri della Calabria. Un viaggio a piedi che comincia dal paese franato di Cavallerizzo, risale fino al Pollino, taglia un paio di volte la punta dello stivale da est a ovest. Poi scende fino allo stretto e tocca la linea del traguardo a Montalto D’Aspromonte, tra i fantasmi della ’ndrangheta arcaica e le guerre di lupara postmoderne. Con la globalizzazione le categorie di “centro” e “periferia” hanno sempre meno senso. Questo mese di cammino in una regione periferica e centrale al tempo stesso, cerca di disegnare una mappa nuova e costituisce una narrazione che va oltre i generi dell’inchiesta, il reportage e la fiction. E' un viaggio che cerca di addentrarsi nei territori delle sfiancate retoriche che descrivono questa terra come arretrata e refrattaria o, all’opposto, come un’arcadia da proteggere dalle contaminazioni. E che punta a scardinarle dall’interno, con la forza del racconto.