Studi sul Mezzogiorno repubblicano
Storia politica ed analisi sociologica

Special Price €13,60

Prezzo Pieno: €16,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Università fuori collana
2003, pp 306
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali, Sociologia
isbn: 9788849805338
Dall'azione politica delle sinistre alle posizioni dei governi centristi, dalle opzioni di Confindustria alle influenze americane, il Mezzogiorno si è trovato, nel corso dell'intera vicenda dell'Italia repubblicana, al centro di scenari ben più ampi rispetto al proprio, singolo destino. In quest'opera, che presenta anche un'interessante documentazione archivistica inedita, si cerca di fornire un'interpretazione omogenea della“questione meridionale”, alla luce della costruzione del modello di sviluppo nazionale nel secondo dopoguerra. Una vicenda segnata da molte continuità ma anche da significative rotture. L'ultima, analizzata nella seconda parte del testo, ha visto, per la prima volta in misura così massiccia, la partecipazione di un“Sud di governo” alla promozione del proprio territorio. Si tratta dell'affermazione dello“sviluppo dal basso”, dei Patti territoriali e dei Contratti d'Area degli anni Novanta, tra i quali viene preso ad esempio l'esperienza di Lamezia Terme, ancora oggi sospesa , come tutto il Mezzogiorno , tra affascinanti prospettive e seri rischi di ritorno al passato. Un libro che ripropone, in chiave critica, il più antico nodo irrisolto nella storia dell'Italia unitaria.