AA.VV.
Stato e criminalità
Un rapporto non sempre dicotomico
AA.VV. Stato e criminalità
Un rapporto non sempre dicotomico

Collana: Varia
Anno: 2014
Genere: Società e scienze sociali, Problemi e processi sociali
Pagine: 138
isbn: 9788849842708
Disponibilità Disponibile

Special Price 11,05 €

Prezzo Pieno: 13,00 €

Le Mafie esistono, sono una realtà, una seria realtà, si muovono coerentemente con i propri criminosi obiettivi, fanno il loro lavoro. Ma siamo altrettanto certi di poter affermare le stesse cose sul contrasto da parte dello Stato e delle sue articolazioni periferiche? Sedici saggi sul ruolo che lo Stato dovrebbe assumere nel contrasto alla criminalità organizzata, che non vogliono essere di denuncia né di constatazione dell’ovvio, né ripetitivi di luoghi comuni, ma far ragionare sul fenomeno mafioso, interrogare, avanzare dubbi, prospettare soluzioni, pungolare gli addetti ai lavori, in un’espressione essere politicamente scorretti.

Il volume raccoglie i saggi di: Jacopo Armini, Vincenzo Boccia, Antonio Calabrò, Luigi De Sena, Stefania Fuscagni, Maria Carmela Lanzetta, Marco Marchese, Angela Napoli, Vincenzo Olita, Riccardo Pedrizzi, Giuseppe Quattrocchi, Franco Roberti, Alfonso Ruffo, Ernesto U. Savona, Alberto Vannucci, Luigi Varratta.

L'Autore

AA.VV.

Biografia non disponibile
Rassegna stampa