Alessandra Corrado
Soggetti dell'esodo
Migrazioni sub-sahariane a Bamako e a Parigi

Special Price €7,65

Prezzo Pieno: €9,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Scienza, tecnologia e società
2006, pp 182
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali, Problemi e processi sociali
isbn: 9788849815092
I processi migratori si producono attraverso il confronto soggettivo con le condizioni strutturali di bisogno ed un cambiamento del soggetto nella sua dimensione singolare, che lo porta a ridefinire i legami, i bisogni, la scala di valori. In tale dimensione è trasposta anche la resistenza collettiva o comunitaria alla dominazione capitalistica ed all'emarginazione.Le migrazioni sub-sahariane dimostrano un'autonoma capacità riproduttiva. Le strategie messe in campo nel corso dell' esperienza migratoria - dai villaggi rurali alle città del sottosviluppo e poi nei centri della valorizzazione capitalistica, attraverso l'appropriazione dei saperi e midi di produrre, lo sviluppo di attività iniformali e di forme di cooperazione sociale, l'esperienza di nuovi bisogni, l'inserimento opportunistico nelle economie sommerse, producono dei soggetti dell'esodo.La categoria analitica dell'esodo occorre per leggere nella migrazione la rivolta rispetto alle condizioni di emarginazione e di gonfiamento determinate dai rapporti entro la struttura dell'economia globale e, insieme, un processo fondativo e creativo di nuove condizioni di esistenza. l'analisi comparativa realizzata a Bamako e a Parigi rileva la possibilità che le migrazioni sub-sahariane si danno al fine di sussistere nei contesti del sottosviluppo capitalistico come nelle condizioni della clandestinità, e che esprimono l'irriducibilità della potenza soggettiva, produttrice di molteplici forme di vita.