Società globale e diritti umani

Special Price €11,90

Prezzo Pieno: €14,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Studi sull'Europa e la società globale
2008, pp 278
Rubbettino Editore, Società e scienze sociali
isbn: 9788849821611
La società globale, i diritti umani, l'identità europea, il cambiamento di paradigma nella sociologia contemporanea sono i temi di questo volume.
Sono indagate le origini storico-culturali della società globale, il lento formarsi della consapevolezza di vivere in un mondo unico, la coscienza dell'unità del genere umano. In questo processo l'Europa moderna gioca un ruolo fondamentale. Il suo contributo più alto è la concezione dei diritti umani universali e del diritto cosmopolita, nella quale sono ripresi aspetti della tradizione greco-romana ed ebraico-cristiana. Ma l'Europa moderna è anche il luogo d'origine del colonialismo, dell'imperialismo, del totalitarismo. Questo lato oscuro dell'identità europea - dopo i giorni neri della seconda guerra mondiale - sembrerebbe ora superato dall'Unione Europea, fondata sulla pace e sul rispetto dei diritti umani universali.
Comprendere questi cambiamenti richiede inoltre alle scienze sociali e alla sociologia una creatività nuova. Infatti - questa è la tesi dell'autore -, se vogliono ancora svolgere il loro ruolo critico le scienze sociali, e la sociologia in particolare, non possono adagiarsi ancora sul "nazionalismo metodologico", ma devono occuparsi dell'Europa e della società globale.