Scritti in onore di Aldo Buoncristiano

A cura di Carlo Mosca

Special Price €25,50

Prezzo Pieno: €30,00

aggiungi al carrello
aggiungi alla whishlist

Collana: Varia
2008, pp 550
Rubbettino Editore
isbn: 8849818413
Il volume è al tempo stesso una raccolta di saggi e di ricordi personali scritti da Amici e da Colleghi. È un volume di contributi forniti da giovani e meno giovani, da chi ha conosciuto direttamente il Prefetto Buoncristiano e da chi ne ha sentito parlare ed esaltare la Sua opera. Si tratta, in tutti i casi, di scritti originali e mai pubblicati. Onorando Aldo Buoncristiano, gli Autori hanno onorato anche loro stessi; rendendo testimonianza al valore del Prefetto Buoncristiano hanno dato loro stessi testimonianza di sensibilità, di riconoscenza, di condivisione di un culto, quello della memoria, che rende gli uomini più uomini. Aldo Buoncristiano, Prefetto di 1ª classe, è stato un “grand commis” dello Stato, leale, coraggioso, animato da uno spiccato senso dello Stato, cioè dal senso dell’interesse generale, ricco di amor di Patria. Egli ha contribuito a far crescere in generazioni di giovani funzionari una cultura forte delle Istituzioni democratiche, una devozione all’interesse generale, un orgoglio di appartenenza al Corpo Prefettizio e all’Am­ministrazione dell’Interno carica di oltre duecento anni di storia e forte di tradizione, di abnegazione, di sacrifici per costruire e ricostruire il Paese, di servizio alla Patria e alla Comunità nazionale. Aldo Buoncristiano, come i grandi Prefetti che hanno illustrato la vita dell’Amministrazione e del Paese, ha trasmesso ai Colleghi una singolare forza interiore, un amore per i principi fondamentali della Costituzione, una consapevolezza dei doveri, una visione alta della missione prefettizia che è strettamente legata al perseguimento del bene comune. Il Corpo Prefettizio Italiano, con questo volume di scritti in Suo onore, intende manifestare la gratitudine al Prefetto Aldo Buoncristiano per quanto e per come Egli ha accresciuto il prestigio dell’intera Am­ministrazione Pubblica. Intende così inchinarsi da­vanti alla Sua nobile figura, una delle più significative nella storia dell’Amministrazione dell'Interno e dei primi sessanta anni della democrazia repubblicana.

Potresti essere interessato ai seguenti libri